buffet salato, insalate e piatti freddi, ricette tradizionali

Cervelles de canut, un’antica ricetta francese Una facilissima e antica ricetta francese per un aperitivo gustoso e insolito

 

Questa ricetta dal nome insolito arriva dritta dritta da un libro delizioso, “La piccola cucina parigina” di Rachel Khoo, dove molti piatti tradizionali, rivisitati in una chiave moderna, sono presentati assieme alla loro curiosa origine.

Particolarissimo il nome, vuol dire proprio “cervelli di canuto“… e i canuti altri non erano che i tessitori di seta della zona del Lionese.

 

Pare che la produzione di seta divenne una delle più fiorenti attività di Lione nel XV secolo, sotto Luigi XI. Ovviamente l’alta società cittadina disprezzava questi lavoratori e così il nome venne assegnato a questa ricetta di grande semplicità e modestia.

Si tratta di formaggio fresco, aromatizzato con scalogno, aglio e vino rosso. Dal sapore forte, si tratta di un antipasto sfizioso, da accompagnare a verdure crude, come qui facciamo con il pinzimonio. Ma se il gusto dell’aglio non vi spaventa, lo troverete davvero sfizioso.

cervelles-de-canut_1La ricetta prevede del formaggio fresco, addizionato di creme fraiche. Io ho usato del caprino fresco e dello yogurt greco per amalgamare. In superficie spolverate di erba cipollina (purtroppo non avevo quella fresca che darà un sapore più deciso).

cervelles-de-canut_2

La ricetta: Cervelles de Canuts

250 g di caprino fresco
50 g di yogurt greco
1 cucchiaio di aceto di vino rosso
1 piccolo scalogno
1/2 spicchio d’aglio
1/2 cucchiaino di zucchero
2 cucchiai di erba cipollina tritata
sale e pepe

Lavorare il formaggio con una forchetta e mescolarlo con lo yogurt greco.
Aggiungere lo scalogno tritato finissimo e l’aglio schiacciato, l’aceto di vino, lo zucchero e regolare di sale e pepe.
Far raffreddare per una mezz’oretta in frigorifero.
Servire con l’erba cipollina in superfice, ed accompagnare a verdurine fresche.

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva