lievitati, pizza e focacce

Filoncini croccanti con cipolla e timo

Non so da voi… ma qui c’è sempre una buona ragione per accendere il forno, anche se fuori ci sono 35°C.
Se oggi non ne avete una, ve la fornisco subito io: questi filoncini croccanti. Sono giusto a metà strada tra un grissino e un panino lungo… Con una crosticina croccante fuori, data dalla spennellatura con olio e pomodoro e un profumo accattivante di cipolla e timo.

Sono assolutamente perfetti per l’ora dell’aperitivo, da mangiare con le mani, accompagnati a formaggi gustosi; oppure come sostanzioso sostituto del pane.

Gran parte del merito della bontà di questi filoncini va alla fraina usata, la farina macinata a pietra da solo gran italiano Petra 1 di Molino Quaglia. L’alta capacità di assorbimento dei liquidi la rende perfetta per gli impasti che ne necessitano tanta, rendendoli infine più croccanti dopo la cottura.

La ricetta: Filoncini croccanti con cipolla e timo

Ingredienti –
250 g di farina Petra 1 di Molino Quaglia
150 g di acqua
3 g di lievito di birra fresco
4 g di sale fino
4o g di cipolla tritata
qualche rametto di timo fresco
3 cucchiai di pomodoro passato
2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
qb sale fino

Preparazione –
Sciogliere il lievito nell’acqua a temperatura ambiente e versare il tutto nella farina, iniziando a impastare con una forchetta. Ottenuto un impasto molto morbido, lasciar riposare coperto per dieci minuti.
Riprendere l’impasto, aggiungere il sale e, con le mani unte leggermente d’olio, impastare fino a completo assorbimento. Formare una palla e riporla in un luogo appena tiepido fino al raddoppio.

Intanto preparare la cipolla, tritandola finemente a brunoise e sciacquare ed asciugare il timo, liberando le foglioline dal rametto.
Per la spennellatura finale, mescolare in una ciotola il pomodoro con l’olio per ottenere un’emulsione e salarla leggermente.

Riprendere l’impasto, incorporare cipolla e timo e lasciarlo riposare mezz’ora. Poi sgonfiarlo nuovamente e ricavarne 8-10 pezzi che allungherete delicatamente sulla spianatoia leggermente infarinata.

Disporre i filoncini su una o più teglie, ricoperte di carta da forno e lasciar riposare per mezz’oretta.
Riscaldare il forno a 200°C.
Spennellare ciascuno filoncino con l’emulsione precedentemente preparata e infornare per 20 minuti circa.

Se non li portate subito in tavola, riscaldateli in forno, al momento di servire, per pochi minuti a 100°C, così torneranno belli croccanti.

articolo in collaborazione con Molino Quaglia

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva