dolci, ricette di base, ricette tradizionali

Pastafrolla alle nocciole La base perfetta per crostate e biscotti ma con più gusto

La pastafrolla alle nocciole è una delle preparazioni più golose per crostate e biscotti: perché accontentarsi di una normale pastafrolla se si può avere un gusto più avvolgente e rustico?


Se amate le nocciole è arrivato il momento di prepararla, perché le nocciole nell’impasto danno la possibilità di abbianare il guscio, che sia quello della crostata o dei biscotti, ai sapori davvero perfetti per valorizzare le nocciole.

Intanto le nocciole devono essere di qualità ottima: in Italia ne abbiamo tante, da quella piemontese, la Tonda gentile del Piemonte IGP, a quella campana, la Giffoni IGP. Per valorizzarne il gusto bisogna che sia perfettamente tostata: è un’operazione che si può fare anche a casa con un po’ di attenzione.

La preparazione

Se acquistate nocciole non tostate, che abbiano il gusto o solo la pellicina marrone, vi accorgerete che non sono molto saporite e che hanno un gusto leggermente oleoso. Per prepararle per i vostri dolci o per ridurle in farina occorre tostarle.
Mettete le nocciole in una padella antiaderente a fuoco vivace, scuotendo spesso la   in modo che tirino fuori l’aroma da ogni lato senza bruciarsi. Questo permette non solo di valorizzarne il sapore e di conservarle più a lungo, ma anche di togliere la pellicina marrone.
È sufficiente mettere le nocciole tostate in un panno da cucina e strofinarle fino a eliminare le pellicine che resteranno nel canovaccio.
Per preparare la pastafrolla alle nocciole bisognerà fare lo step ulteriore di tritare i frutti, quando saranno ben freddi.

La farina di nocciole

La nocciola è un frutto oleoso perciò, per tritarlo senza che tiri fuori olio e si trasformi in pasta, bisogna attendere il completo raffreddamento. A quel punto le nocciole si possono mettere in un mixer a lame con l’aggiunta di una parte di zucchero della vostra preparazione finale.
Ad esempio, per questa pastafrolla alle nocciole, io trito le nocciole con 50 g di zucchero semolato, azionando il mixer a scatti, per non surriscaldare le nocciole, fino a ottenere la consistenza desiderata, che normalmente lascio un po’ rustica.

Pastafrolla alle nocciole
Write a review
Print
per le nocciole
  1. 100 g di nocciole tostate e raffreddate
  2. 50 g zucchero semolato
per la pastafrolla alle nocciole
  1. 200 g farina
  2. 75 g di zucchero di canna
  3. 125 g di burro
  4. 1 uovo intero
  5. 1 tuorlo
  6. sale
Instructions
  1. Tritate le nocciole nel mixer con lo zucchero semolato, azionando il dispositivo a scatti per non surriscaldare il frutto.
  2. Aggiungere poi lo zucchero di canna, la farina e il burro, freddo di frigo, a dadini. Azionate il mixer fino a ottenere una sabbia uniforme.
  3. Mettete nel mixer un uovo con un pizzico di sale e azionate, poi aggiungete il tuorlo. L'impasto dovrebbe formarsi correttamente. Se è troppo asciutto, regolate con un cucchiaino d'acqua.
  4. Trasferitelo su pellicola trasparente, compattandolo, e tenete in frigo per almeno mezz'ora prima di procedere con le preparazioni.
Ricette di Cultura https://www.ricettedicultura.com/

Abbinamenti

La pastafrolla alle nocciole è perfetta con le marmellate di frutti di bosco (more, mirtilli, lamponi e ribes), con i fichi (avete provato e mettere mezzo fico secco tra due biscotti alla nocciola?), con il cioccolato. Io uso zucchero di canna perché trovo che conferisca una rusticità e un gusto ulteriore.
Se amate le spezie, aggiungete all’impasto mezzo cucchiaino di cannella.
Se volete variare, aggiungete un cucchiaio di cacao amaro.