biscotti, dal mondo, dolci

Caramelized chocolate chip cookies Dal blog di Alice, una ricetta a colpo sicuro

caramelized-cookies

Avete presente quei biscotti stile americano, sottili, croccanti e dal gusto esplosivo: ecco i caramelized chocolate chips cookies, facilissimi da preparare, a patto di seguire poche semplici regole di preparazione e riposo, e con un alto tasso di soddisfazione.

Mi capita spesso di riprodure ricette di altri blogger, e gira che ti rigira sono sempre quelle quattro o cinque di cui mi fido ciecamente e per le cui ricette non faccio quasi nessuna modifica.
Una di queste è Alice, che ha diversi punti a suo favore, al di là di ricette sempre a colpo sicuro: fa venire l’acquolina in bocca con le immagini e ha delle scelte di argomenti e ricette nelle quali mi ritrovo con facilità.

chocolate-chip-cookies

Cookies “particolari”

Ecco iniziata e finita la storia di questi Caramelized Chocolate Chip Cookies: vuoi la simpatia della forma, che si allarga su se stessa in forno, vuoi la curiosità dello sbattere la teglia violentemente, per facilitare questo “allargamento” concentrico. I biscotti vengono infatti anche detti “pan banging cookies” per la pratica in questione.

La ricetta di Alice è perfetta e senza bisogno di sbattere nulla: si sfrutta il calore e non si fanno danni, insomma, e si ottengono chocolate chips cookies grandi  grandi e croccanti, da tenere con due mani e da sgranocchiare pian piano.

Il “caramelized” del nome fa riferimento al gusto dello zucchero di canna che caramellizza in cottura. Io ne ho utilizzato uno semplicemente ambrato, non uno zucchero grezzo, e la riuscita è stata ottima.

Se amate i biscotti americani dalla consistenza più cheewy, vi consiglio questi cookies al burro d’arachidi, ormai una ricetta classica a casa mia!

E ora veniamo alla ricetta:

Caramelized chocolate chips cookies

cioccolato fondente al 60% 170 g (sminuzzato al coltello, al netto delle bricioline e della polvere)
farina proteine basse 142 g (quella che usate per biscotti o crostate)
burro morbido 110 g
zucchero di canna di buona qualità 110g
zucchero semolato bianco 100 g
1 uovo grande
estratto di vaniglia 1 cucchiaino (io un’ombra di raschiatura di bacca)
sale 1/2 cucchiaino
bicarbonato 1/2 cucchiaino

Con queste dosi otterrete 16 biscotti (ne potete cuocere 4 per volta, ben distanziati, su una placca da forno)

chocolate-cookies

Sminuzzate il cioccolato fondente al coltello e eliminate la polvere, pesando 170 g di pezzettini.

Lavorate il burro morbido (io con le fruste per le uova), poi unite zuccheri e vaniglia. Unite poi l’uovo e ottenete un composto omogeneo senza farlo scaldare troppo.

Setacciate assieme farina, sale e bicarbonato e poi amalgamatelo al mix di burro e uova mescolando il meno possibile. Riponete coperto in frigo per almeno un’ora.

Scaldate il fondo a 190°C. Ungete la placca da forno con un poco di burro e distribuitevi 4 palline di impasto ben distanziate. Saranno del peso di circa 40 g l’una.

Infornate per 11 minuti circa, senza farli scurire troppo, perciò prestate attenzione alla temperatura del vostro forno. I forni vecchi sono più instabili di quelli appena usciti dalla fabbrica!

Estraete la placca dal forno e fate indurire i chocolate chip cookies per un minuto, prima di staccarli delicatamente dalla teglia con una palettina. Ungete di nuovo se necessario e ripetete l’operazione con altre 4 palline, fino a esaurire l’impasto.