biscotti, dolci, Natale, torte

Tortine di pandizenzero con i pupazzi di neve Il clima si scalda, la neve si scioglie...

Faccine spaventate per questi pupazzi di neve che si sciolgono su deliziose tortine di pandizenzero: confezionate singolarmente sono un piccolo pensiero natalizio, facilissimo da preparare anche per chi ha poca manualità.

I piccoli pupazzi di neve del periodo natalizio li abbiamo visti sui biscotti o modellati in dolcissima meringa

Questa volta compaiono su piccole tortine al pandizenzero, ma si sono sciolti… Forse a causa dei cambiamenti climatici! Per quanto non sembrino molto contenti, sono tenerissimi.

La base che ho scelto è un impasto speziato molto compatto ma morbido. Non fatelo cuocere troppo se non volete che si secchi. Naturalmente si può scegliere una base al cioccolato o qualsiasi altro impasto che vi piaccia, purché produca una superficie ben liscia su cui decorare. Anche dei grandi biscotti possono essere una buona idea!

I pupazzi di neve

Non serve una grande manualità per la decorazione di queste tortine: il bianco è semplice glassa bianca, molto densa, ottenuta con poche gocce di succo di mandarino (o limone se preferite).
Gli occhi e la bocca sono le parti “dipinte” con colore nero per alimenti, mentre i rametti per fare le braccia sono di cioccolato fondente fuso. Le parti “applicate” sono carotine di pasta di zucchero e dei bottoni di zucchero, mentre la sciarpa è l’unica parte non commestibile, fermata da una goccia di glassa.

Per far sì che le carote sembrino vere, ricordate di fare dei piccoli tagli irregolari e di applicarle modellandole un po’ storte.

La ricetta delle tortine di pandizenzero

per 10-12 pezzi:

130 g di farina
3 g di bicarbonato
2 g di lievito
1 pizzico di sale fino
2 g di cannella in polvere
2 g di zenzero in polvere
la punta di un cucchiaino di chiodi di garofano in polvere
la punta di un cucchiaino di cardamomo in polvere
la buccia di 1/2 limone bio
55 g di burro a temperatura ambiente
55 g di zucchero di canna
25 g di zucchero semolato
1 uovo
60 g di miele
120 ml di latte

Mescolate in una ciotola tutte le polveri.
Lavorate il burro morbido con i due zuccheri, poi aggiungete l’uovo e il miele.
Mescolate i due mix, alternando con il latte a temperatura ambiente.

Riscaldate bene il forno a 180°C e intanto imburrate un multi-stampo per muffin. Mettete in ogni cavità un cucchiaio ben colmo di impasto e infornate per 25 minuti circa.

Quando le tortine di pandizenzero sono tiepide fatele uscire dallo stampo e fatele raffreddare bene prima di procedere con la decorazione.

Decorazione

Preparate una glassa molto densa con zucchero a velo e qualche cucchiaino di succo di mandarino o limone (o zenzero in succo). Ponetene un cucchiaino di glassa al centro della tortina e con il dorso del cucchiaino stesso spingetela a scendere in tre, quattro o cinque punte in modo che assuma la forma di una pozzanghera di ghiaccio. Poi applicate i nasi di carota e i bottoni. Lasciate asciugare una notte e poi disegnate occhi e bocca e i legnetti a fare la mani. La sciarpa si applica quando è tutto ben asciutto, con una goccia di glassa.