Usseaux, tra i borghi più belli d’Italia L'8 e 9 dicembre c'è anche Installarte, i mercatini di Natale nelle antiche stalle del paese

Usseaux è un comune dell’Alta Val Chisone in provincia di Torino. Fa parte dei Borghi più Belli d’Italia ed è una meta deliziosa da visitare sia d’estate sia d’inverno.

In questi primi giorni di festa a Usseaux ci sono anche i mercatini di Natale, con artigianato locale e cibo tradizionale, allestiti in luoghi davvero suggestivi e caldi: le antiche stalle delle borgate.

Le borgate

Il comune è costituito da cinque diverse borgate: Usseaux stessa e poi Laux (di soli 7 residenti), Balboutet, Pourrières e Fraisse. Le frazioni mostrano interessanti esempi dell’architettura rurale tradizionale di queste valli, ma ognuna ha un’identità propria.

Laux è la borgata dell’acqua, famosa per il suo lago, malinconico e fatato, e per aver offerto asilo agli esuli valdesi in fuga da Lione e dalla Provenza.

 

Balboutet è la borgata del sole e delle meridiane: sono ben 20 i quadranti solari che impreziosiscono le facciate degli edifici e che sono costantemente restaurate.

Pourrières è la borgata che si trova proprio sul vallone di Cerogne e sul Colle dell’Assietta (quello della famosa battaglia del 1747); anche qui si trovano alcune meridiane interessanti, così come la fontana e il forno della borgata.

Fraisse è la borgata dei boschi e del legno, antico centro della falegnameria della valle e circondata da boschi.

Usseaux

Usseaux è  il capoluogo ed è la borgata del pane e dei murales, da visitare per elementi caratteristici come il moe – il palo del sindaco – il forno del circondario, l’architettura caratteristica e le stalle, conservate e ristrutturate fino a prestarsi in vari momenti come luoghi per esposizioni.

Installarte

In questi giorni, 8-9 dicembre, proprio nelle stalle si svolgono i mercatini natalizi di Installarte giunta alla sua 6° edizione. I mercatini offrono esempi di artigianato locale e la possibilità di assaggiare prodotti gastronomici tipici della vallata, ma hanno anche il vantaggio di svolgersi in luoghi chiusi, caldi e accoglienti. È un vero piacere passare da una stalla all’altra, scoprendo angoli nascosti che paiono fuori dal tempo.

Cosa vedere

D’altra parte i caratteristici murales rendono la visita di Usseaux affascinante in qualsiasi momento dell’anno.

Alcune pitture raccontano storie su intere facciate.

Altre camuffano i dettagli di modernità della borgata, rendendola estremamente poetica come una galleria d’arte a cielo aperto.

Da notare i numerosissimi portoni antichi, massici e imponenti, da fotografare uno dietro l’altro.

Ma non c’è angolo che non possa offrire qualcosa di piacevole da immortalare.

 

 

Di quando in quando, poi, la visuale si apre e tra gli edifici si scorgono i monti:

Usseaux fa parte dei Borghi più belli d’Italia, dei Borghi Sostenibili, dei Comuni Fioriti; ha ricevuto poi altri  riconoscimenti quali la Bandiera Arancione TCI e la Bandiera Verde Legambiente.

A due passi dal centro della borgata si trova un antico mulino per cereali: anche questa una tappa da non perdere, soprattutto d’estate quando sono previste delle visite guidate.

Noi abbiamo mangiato alla Trattoria La Placette.

Un’alternativa è il suggestivo Ristorante (e hotel***) Lago Laux.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *