dolci, torte

Torta di carote e nocciole Un dolce semplice e profumatissimo, delicatamente umido.

Perfetta per la colazione e la merenda e semplice come poche: è la torta di carote e nocciole, un abbinamento perfetto.Se cercate una torta semplice, da preparare in pochi minuti e che vi dia l’incoraggiamento per alzarvi al mattino… eccola trovata!

Carote e nocciole, un’accoppiata speciale, anche se la vera particolarità di questo dolce è quella di essere senza burro né olio. Le nocciole infatti hanno una componente grassa che aiuta molto nei dolci, mentre le carote forniscono l’umidità.

Quindi, anche se non si può definire dietetica, questa torta di carote e nocciole  dà un bell’aiuto nel limitare i grassi.

La consistenza all’interno resta leggermente umida.

Io ho usato farina di farro, ma se non l’avete va benissimo una farina di grano tenero, megli ancora se macinata a pietra per dare più gusto.

Se cercate una torta di carote più ricca provate la torta di carote e noci.

Torta di carote e nocciole

carote già pulite: 150 g
nocciole: 125 g
zucchero di canna: 120 g
farina di farro: 60 g
uova: 3
lievito per dolci: 1/2 bustina
buccia di 1/2 arancia bio
cannella (facoltativo): una spolverata

Tostare le nocciole rigirandole in padella per un minuto, senza mai tenerle ferme, in modo da sviluppare tutta l’aromaticità.
Pulire le carote e pesarne 150 g, poi grattugiarle o tritarle finemente.
Quando le nocciole sono fredde tritarle assieme a due cucchiai dello zucchero totale.
Sbattere i tuorli con lo zucchero restante fino a farli diventare chiari, poi aggiungere le carote, le nocciole, la cannella e la buccia d’arancia, amalgamando bene il composto. Aggiungere poi la farina setacciata con il lievito.

Riscaldare il forno a 170°C.

Da parte montare a neve i bianchi e aggiungerli delicatamente all’impasto, dal basso in alto in modo che non smontino.
Versare l’impasto in una tortiera imburrata e infarinata o rivestita di carta forno.

Cuocere per mezz’ora, controllando come sempre con uno stecchino per verificare la cottura.