al cucchiaio, dolci, in cucina

Torta di panettone alle mele senza farina Riciclare il panettone, in una torta buonissima

Quelle ultime fette dei dolci delle feste finiscono in questa spettacolare torta di panettone, con le mele e senza farina aggiunta. Solo il profumo delizioso e inconfondibile del panettone e la croccantezza acidula della mela granny smith, in un dolce delicato che vi farà innamorare!

Le ultime fette di panettone, quando le feste sono sul punto di concludersi… Ho cercato una torta per il riciclo, ma trovando solo ricette appesantite dalla presenza di altra farina e, alla peggio, anche di altro zucchero.

Allora ho pensato di rivisitare il classico budino di pane, togliendo naturalmente lo zucchero che è già contenuto nel panettone e sfruttando tutto il gusto di uvetta e canditi, assieme al profumo inconfondibile del dolce del Natale per eccellenza.

Così è nata questa torta di panettone, semplicissima, da tagliare a trancetti e servire come dessert, prima di disintossicarsi da tutti i bagordi delle Feste.

Torta di panettone alle mele

panettone, 350 g
latte, 300 g
uova 2
rum, 30 g
mele verdi, 2
sale 1 pizzico.

Scaldate il forno a 170°C.

Tagliate il panettone a cubetti di 2-3 cm di lato e ponetelo in una grossa scodella, irrorandolo con il latte.
Lavate le mele, sbucciatele e tagliatele a cubetti, da irrorare con qualche goccia di succo di limone per non farle annerire.
Con una forchetta sbattete le uova con un pizzico di sale e il rum.
Mescolate tutto assieme.

Rivestite uno stampo rotondo da 20 cm di diametro di carta forno e deponetevi l’impasto, livellandolo e a piacere spolverando con un poco di zucchero di canna.
Infornate per circa un’ora.