Senza categoria

I biscottini al super limone e l’Oolong che viene da Taiwan

Il tea time di questa settimana è dedicato al tè Coccole che si presenta alla vista in modo più particolare di tutti. Infatti di tratta di tè essiccato a foglia intera. Aprendo il sacchettino sembra di trovare minuscoli boccioli; in realtà si tratta di foglie di tè arrotolate su se stesse fino a formare palline, che nell’acqua calda si inzuppano e si aprono e ritrovano la forma originaria. 
Il tè di questo tipo, detto oolong o wulong, è prodotto in Cina e a Taiwan, ed è un semi ossidato. Le foglie di tè vengono raccolte e subito fatte appassire al sole, mentre vengono agitate in grandi cesti fino a che i bordi non si frantumano, poi vengono arrotolate e finiscono di asciugare. Il termine oolong significa drago nero, ma questo tè è conosciuto anche come tè blu.
Il tè oolong di Coccole proviene da Taiwan; in
particolare viene raccolto sulle alture Dong Ding, il posto
più rinomato di Taiwan per la coltivazione del tè oolong.  
Secondo la normativa di Taiwan il processo di ossidazione è un po’ più lungo dei tè oolong cinesi e, naturalmente, a seconda di quanto dura questa ossidazione, il gusto del tè può mutare radicalmente, ma è comunque ben lontano dal gusto del tè nero. Allo stesso modo questo tè si avvicina ai tè verdi come proprietà. Vi ricordate tutte le caratteristiche benefiche del tè verde? Ecco, anche il tè blu gode di tutte quelle proprietà antiossidanti e anticolesterolo, aiuta a perdere peso e pulisce l’intestino, ma con un gusto più dolce e gentile del tè verde, che risulta invece più erbaceo!Infatti l’altra particolarità del tè oolong è la sua dolcezza. Lascia in bocca un sapore che ricorda la pesca, che diviene ancora più marcato se il tè viene leggermente dolcificato.

I biscottini di questo tea time li ho trovati su un pdf de Il Cavoletto di Bruxelles, preparati con succo e buccia di arancia. Ho pensato di farli al limone in primo luogo perché le ultime arance che si trovano in questa stagione sono troppo rosse e mature per i miei gusti, in secondo luogo perché adoro il limone!
Sono leggerissimi perché preparati con l’olio d’oliva e hanno una consistenza perfetta per il tè e la giusta frizzantezza data dal limone.


A questo punto, visto l’abbinamento con il tè oolong, sono curiosa di vedere cosa succede se rifaccio questi biscottini  sostituendo al succo di limone del succo di pesca, o meglio ancora della polpa di pesca frullata, ma dovrò aspettare l’estate per provare… Nel frattempo ci gustiamo questi al limone, sia al naturale, sia con un po’ di zucchero semolato sopra. Semplicissimi e deliziosi.

La ricetta: Biscottini al superlimone (circa 30-35)

60 g di succo di limone (1 limone e ½ biologici e succosi)
40 g di olio d’oliva
60 g di zucchero a velo
1 tuorlo
1 cucchiaino di lievito per dolci
farina (circa 200g)

per rifinire: latte e zucchero semolato

Ho grattugiato la buccia di ½ limone, poi ho spremuto il succo di un limone e mezzo.
Ho mescolato il succo con l’olio, il tuorlo, la buccia di limone, lo zucchero a velo e il lievito.
Poi ho aggiunto la farina, circa 150 prima e poi man mano fino ad ottenere un impasto lavorabile, come una pasta frolla. Ho formato una palla e l’ho avvolta con pellicola e l’ho lasciata riposare in frigo per mezz’ora.
Ho steso la pasta  a 3 mm di spessore e ho ritagliato i biscotti con la formina a stella.
Ho cotto i biscotti in forno caldo a 170° per 12-13 minuti. Con la forma a stella bisogna far attenzione che non si brucino le punte.
Se i biscotti piacciono più dolci si possono spennellare con latte freddo e passare nello zucchero semolato.

Please follow and like us: