dolci, in cucina, Natale, ricette tradizionali, storia & cultura, torte

Bûche de Noël, per un felice inizio Il tronchetto di Natale, tipico delle feste di fine anno francesi

La ricetta giusta per gli ultimi auguri del 2014 è la Bûche de Noël, tradizionale ricetta francese e in generale dei paesi francofoni, delle feste natalizie, sciccoso quanto basta per essere mangiato sia a Natale, sia a Capodanno.

La storia

La tradizione e la sua iconografia risulta legata ad alcuni riti pagani che vennero poi trasportati nelle festività cristiane. Il fuoco dell’anno precedente veniva spento e un nuovo ceppo di legno veniva acceso per l’anno che entrava. 
Il rito provenzale prevedeva che si pronunciassero le parole: 

« Cache le feu, allume le feu; Dieu nous comble d’allégresse »

Il ceppo veniva bagnato di latte e miele e di vino, simboli di prosperità e poi veniva acceso e buttato nel focolare dove doveva bruciare per tutti i giorni che portavano da Natale al Capodanno.
La scomparsa dei grandi camini ha fatto la fortuna del dolce, che cominciò a diffondersi in larga scala  nelle pasticcerie dalla metà del XX secolo, ma era già conosciuto a livello locale e veniva preparato in maniera casalinga sicuramente – almeno – da tutto il XIX secolo.

Il dolce

La base è una pasta biscotto, farcita, arrotolata e decorata come fosse un tronco. Di fatto è una preparazione alla portata di tutti: facilissima e d’effetto, e può essere farcita a gusto personale.
Io ho farcito la mia Bûche de Noël con una crema che ricorda il tiramisù e l’ho ricoperta con una ganache al cioccolato fondente. Indispensabile per camuffare qualche magagna una spolverata di zucchero a velo che richiama la neve.
 
Che il vostro 2015 sia così, nuovo nei contenuti, ma ancorato alla vostra storia; riempitelo con ciò che vi stare meglio, assaporatelo lentamente, godendovi ogni singolo boccone, e che anche l’occhio abbia la sua parte!
 
Immensi auguri di buona fine e buon principio a tutti voi!
 
Bûche de Noël
Serves 10
Write a review
Print
Per il biscuit
  1. 4 uova intere
  2. 1 tuorlo
  3. 35 g di farina
  4. 30 g di maizena
  5. 100 g di zucchero semolato + 1 cucchiaio
  6. i semini di 1/2 bacca di vaniglia
  7. 1/2 cucchiaino di aceto
Per la farcitura
  1. 4 tuorli
  2. 80 g di zucchero
  3. 200 g di latte intero
  4. 50 g di panna fresca
  5. 30 g di maizena
  6. 1 cucchiaino di caffé solubile
  7. 125 g di mascarpone
Per la ganache
  1. 100 g di cioccolato fondente
  2. 100 g di panna fresca da montare
  3. 1 cucchiaino colmo di miele
  4. 1 piccola noce di burro
Instructions
  1. Preparare la crema: sbattere i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso. Riscaldare il latte con la panna sul fuoco fino quasi ad ebollizione. Versare i tuorli a filo, mescolando con una frusta. Aggiungere la maizena setacciata, sempre mescolando e il caffè solubile, amalgamando con cura. Continuare a lavorare con la frusta per circa 4 minuti. Poi togliere dal fuoco e far raffreddare.
  2. Quando la crema è fredda amalgamarla con il mascarpone.
  3. Preparare il bisquit: In un recipiente capiente mettere cinque tuorli e due albumi con lo zucchero; montare fino ad ottenere un composto spumoso. Aggiungere le farine setacciate e i semini di vaniglia. Da parte montare a neve i due bianchi rimasti, aggiungendo il cucchiaino d'aceto e poi il cucchiaio di zucchero, appena l'albume comincia a diventare schiumoso. Montare fino a neve ben ferma, poi aggiungere delicatamente al resto dell'impasto. stendere su una teglia di circa 30x45 cm, imburrata o coperta da carta forno, e mettere in forno già caldo a 190° per 10 minuti.
  4. Appena sfornato rovesciare su un panno pulito, staccare con molta delicatezza la carta forno ed arrotolare su se stesso, subito, con l'ausilio del panno.
  5. Quando il bisquit è freddo, farcirlo con la crema, arrotolarlo nuovamente su se stesso, avvolgendolo in pellicola per alimenti e facendolo stazionare in freezer per 15 minuti in modo da rassodarsi in fretta e bene; tagliarne un pezzo se volete formare un secondo "ramo" e disporlo su un piatto da portata.
  6. Preparare la ganache: scaldare la panna fin quasi ad ebollizione e sciogliervi il miele e il burro. Far sciogliere nella panna calda il cioccolato tagliato a pezzetti. Quando tutto il cioccolato è sciolto trasferire il pentolino in una grossa ciotola piena di ghiaccio e acqua e far raffreddare rapidamente la ganache. Infine montare con el fruste elettriche, finchè il composto non risulta ben sodo.
  7. Ricoprire il rotolo con la ganache montata aiutandovi con una palettina e formando la superficie rugosa che ricordi la corteccia di un tronco.
Notes
  1. Conservare in frigorifero e spolverare di zucchero a velo prima di portare in tavola.
Ricette di Cultura http://www.ricettedicultura.com/