dal mondo, dolci, in cucina, lievitati, lievitati-dolci

Bollos de mantequilla Da Bilbao i paninetti al burro più golosi che ci siano

Quando avevo pubblicato i fartons di Valencia, un’amica mi ha suggerito di provare a fare anche i bollos de mantequilla di Bilbao. Ovviamente, non avendoli mai sentiti, la mia curiosità era al massimo.

Sapete che ormai sui blog si ripetono le stesse ricette… Scoprirne qualcuna poco sperimentata è per me sempre un piacere. Sono quindi andata a cercare questi misteriosi bollos, che altro non sono che burrose brioche dalla forma di panino dolce. In pratica sembrano maritozzi, preparati con il burro invece che con l’olio. Il ripieno però non è panna montata, ma corposa crema al… indovinate un po’… burro! Dunque non chiedetemi delucidazioni sul loro nome! 😀

Non pensate però che risultino pesanti all’assaggio: io li ho fatti piccini, ognuno da 45 g di peso e a colazione, che poi è l’unico momento della giornata in cui mi concedo un dolcetto, è perfetto.

Per quanto riguarda la forma: i tradizionali sono allungati, l’ideale è farne palline e poi farne rotolare due estremità sotto i palmi delle mani per assottigliarle. Alcuni formano anche una schiacciatura trasversale con il taglio della mano; alcuni ancora sono spolverati di cristalli di zucchero.

Questa crema al burro contiene anche uova ed è soffice come una nuvoletta.

Bollos de mantequilla

per 10 paninetti:
latte, 80 g
zucchero, 40 g
uova, 70 g
sale, 1 pizzico
lievito di birra fresco, 6 g
farina tipo 1 macinata a pietra, 250 g
burro, 40 g

per la crema al burro:
zucchero, 40 g
acqua, 16 g
tuorlo 1
albume, 25 g
burro, 75 g (temperatura ambiente, a pomata)

Mescolare il latte con le uova sbattute, lo zucchero e il sale. Poi sciogliere in questa miscela il lievito.

Aggiungere quindi la farina a poco a poco, mescolando con un cucchiaio e quando la massa è grumosa iniziare a lavorarla a mano, prima nella ciotola e successivamente sul piano, rigirandola spesso.
Quando l’impasto è formato, aggiungervi il burro tagliato in 6-8 cubetti. Far assorbire un cubetto, prima di aggiungerne un altro.

Mettere a lievitare in una ciotola pulita, dalla superficie leggermente unta, fino al raddoppio.

Riprendere l’impasto e sgonfiarlo: ricavarne porzioni da circa 45 g e poi lasciarle riposare per 10 minuti.

Prendere ogni porzione e arrotolarla stretta stretta su se stessa e poi formarla a pallina. Ogni pallina deve poi essere rotolata sul tavolo infarinato per allungarne e assottigliarne le estremità.

Attendere il raddoppio e poi spennellare con uovo sbattuto.

Scaldare il forno a 180°C e infornare per 10 minuti.

Mentre i bollos si raffreddano preparare la crema:

Sciogliere lo zucchero nell’acqua a fuoco lento, senza mescolare ma solo smuovendo il pentolino. Quando raggiunge l’ebollizione attendere un minuto perché lo sciroppo si addensi un poco. Lascia intiepidire.

Sbattere tuorlo e albume con la forchetta e quando inizia a schiarire aggiungervi lo sciroppo a filo. Continuare a sbattere finché non è completamente freddo.

Per ultimo incorporare il burro, senza smettere di sbattere: se non si amalgama subito è perché il primo composto è ancora troppo caldo, ma poi diventerà tutto omogeneo.

Aprire a metà ogni panino e metterci una cucchiata di crema, pareggiando il bordo.