dal mondo, in cucina, lievitati-dolci, ricette tradizionali

Coca de vidre – semplice golosità Il dolce da panetteria catalano dolce e scrocchiarello

coca-de-vidre

La coca de vidre è una focaccia croccante, preparata dall’impasto del pane e guarnita con pinoli, che lo zucchero caramellato rende lucidissima in superficie.

È una vera delizia onnipresente nelle panetterie di Barcellona, assieme ad altre “cocas”, come vengono chiamate le focacce, anche salate, ma qui la caratteristica più saliente è la croccantezza e l’essere sottile sottile.
Se le avete assaggiate, durante un viaggio in Catalunia, vi sarà di certo venuta voglia di provare a farle in casa.

coca-de-vidre

In questo caso è una ricetta semplicissima che non si ammoscia e resta croccante per un paio di giorni. E vi assicuro che non ve ne serviranno di più per divorarle tutte !

I trucchi da conoscere

L’impasto, dopo la prima lievitazione, va steso davvero sottilissimo: l’obiettivo è la croccantezza, quindi infarinate bene il piano e il mattarello e stendete senza pietà. Dimenticate le regole di stesura della focaccia tradizionale: nonostante l’impasto sia piattissimo, in cottura formeranno delle belle bolle.

La temperatura del forno è importante. I forni da panetteria vengono riscaldati al massimo e poi le cocas vengono costantemente controllate per pochissimi minuti. Con i forni casalighi si può  aumentare un poco il tempo di cottura, con una temperatura più bassa di quella raggiunta dai forni professionali, per ottenere una bella caramellatura. Meglio comunque monitorare sempre man mano.

Il liquore all’anice versato sullo zucchero bollente, innesca la reazione per la quale la coca de vidre diventa lucidissima: “di vetro” appunto!

coca-de-vidre

La ricetta della coca de vidre

farina (va bene quella che usate per la pizza): 200 g
acqua: 120 g
lievito di birra fresco: 5 g
zucchero: 1 cucchiaino
olio extravergine di oliva: 1 cucchiaio

per rifinire:
olio extravergine
zucchero
liquore all’anice
pinoli

Sciogliete il lievito nell’acqua a temperatura ambiente con il cucchiaino di zucchero.
Iniziate a impastare, aggiungendo anche l’olio. Quando la massa si sarà formata completate con un pizzico di sale.

Lasciate lievitare per un’ora e mezza o due.

Sgonfiate l’impasto e ricavatene 4 o 5 pezzi di grandezza simile.

Scaldate il forno a 220°C.
Stendete ogni porzione di impasto con il mattarello fino a che non è sottilissima. Aiutatevi con un po’ di farina.
Una volta stese un paio di coca de vidre su una placca da forno, spennellatele d’olio e copritele di zucchero semolato e di una manciata di pinoli.

Infornate per 15 minuti e controllate costantemente per capire quando inizia ad essere bella dorata, con lo zucchero di superficie ben sciolto.
Tirate fuori la placca, irrorate la superficie delle cocas di liquore all’anice e le vedrete “friggere”. Infornate ancora per un minuto.

Una volta sfornate, mettetele a raffreddare su una griglia, in modo che non si formi vapore che potrebbe rovinarne la croccantezza.

 

Please follow and like us: