giri_n_giro, ricette tradizionali, Torino & Dintorni

Torino Restaurant Week Ritorna la settimana torinese dedicata alla cucina piemontese della tradizione

Anche quest’anno torna la Torino Restaurant Week, in versione primaverile, dal 22 al 28 aprile, e successivamente in versione autunnale dal 28 ottobre al 3 novembre.Per due settimane turisti e cittadini potranno gustare i piatti tipici della tradizione, scegliendo il menù di 3 portate accompagnato dai vini DOC e DOCG del territorio della provincia di Torino.

Tocca ora alla selezione di primavera, dedicata ad antipasti e primi piatti; in autunno si punterà su primi piatti e secondi a base di carne.

La selezione di primavera

Parte fondamentale del menù piemontese sono i suoi antipasti, piatti raffinati ed elaborati che rappresentano pienamente il territorio. Per citarne alcuni: la battuta di fassona, il vitello tonnato, il tonno di coniglio, le acciughe al verde, i tomini elettrici, i peperoni con bagna caoda, la lingua al verde, la giardiniera… Alcuni sono piatti poveri, recentemente tornati in auge, come i capunet o la batsoà.

Seguono i primi: agnolotti, tra ravioli e plin dalle farciture più particolari; tajarin e maltagliati e, ancora, gnocchi sia di patate, della valvaraita con tumin o i più rustici di castagne.

Tra i dolci: il bonet e la panna cotta vanno per la maggiore, ma troviamo anche qualche invitante torta di nocciole.

Ma qual è il menù della Torino Restaurant Week?

In primavera ben 46 ristoranti aderenti all’iniziativa serviranno:
un gran piatto di antipasti (5 assaggi di antipasti piemontesi su indicazione del ristoratore);
un primo piatto della tradizione;
dolce;
caffé, acqua e coperto;
un calice di vino DOC o DOCG in abbinamento.
Il tutto a 30€.

In autunno le protagoniste saranno le nobili carni piemontesi:
un primo piatto della tradizione;
un secondo piatto di carne tra le ricette più tipiche piemontesi;
dolce;
caffé, acqua e coperto;
un calice di vino DOC o DOCG in abbinamento.
Il tutto a 35€.

Torino capitale del Gusto

Torino non è ancora una meta enogastronomica per eccellenza, ma ciò non toglie che l’enogastronomia sia una parte importante e raffinata della sua offerta turistica.

La Camera di Commercio in collaborazione con l’Enoteca Regionale dei Vini della Provincia di Torino ha inoltre scelto quali vini proporre in degustazione, che rispecchiassero tutte le zone enologiche della provincia torinese, con le sue DOC.

Scegliete!

La lista dei ristoranti aderenti, con la relativa offerta (scelta di antipasti e primi piatti) è online su Torino Restaurant Week 2019. È gradita la prenotazione presso il locale.