ifood.it, primi piatti, zuppe e vellutate

Crema di piselli alla menta

Una crema semplice, con pochissimi ingredienti, da servire calda o appena tiepida.

È una di quelle zuppe di verdura che non hanno stagione, con i piselli surgelati o con quelli freschi che trovo ora al mercato. La menta dà un tocco in più, ma la preziosità è data dai cubetti di Camembert che, con il calore, diventa una cremina scioglievole e buonissima.

E proprio del Camembert vi voglio parlare, visto che il periodo ottimale per il consumo va da aprile ad agosto, dopo una stagionatura di 6-8 settimane.
Si produce da latte di vacca crudo, che non viene mai riscaldato sopra il 37°C. In principio, dopo le fasi di cagliatura e di perdita del siero, il formaggio è duro, tenero, dal sapore delicato. Ogni forma viene poi spruzzata di sospensione acquosa di muffa Penicillium Camemberti, che farà sì che si ottenga la tipica superficie bianca e setosa, mentre l’interno diventerà cremoso e scioglievole.

L’origine di questo prodotto risale alla fine del XVII secolo; i riferimenti storici hanno come data più antica il 1680 nel villaggio normanno di Camembert dal quale il formaggio prende il nome.
Però solo nel 1791 si codificano i passaggi e le tecniche dettagliate di produzione, grazie all’opera congiunta di una contadina di Camembert, Marie Harel, e di un prete originario della Brie, altra celebre zona di produzione di formaggi a crosta fiorita.

La ricetta della crema di piselli potete trovarla qui: crema di piselli alla menta con cubetti di Camembert

 

Salva

Salva

Salva