Triglia Milano-Livorno di Pietro Consorti per “Saranno Famosi”

banner_blog

20 sous chef italiani, 20 squadre di foodbloggers del network IFood a sostenerli e la partecipazione alla Festa della Rete di Rimini come premio finale, ecco in breve descritto il contest “Saranno Famosi”, una gara a colpi di condivisioni che sta scaldando i social network, in collaborazione con Inalpi e Altissimo Ceto.

Quindi dopo la prima rocambolesca settimana ecco che tocca a noi: squadra n°8, io, Vanessa, Stefania, Elisa e Silvia, prontissime a sostenere Pietro Consorti, sous chef del Ristorante VUN di Milano.

pietro-consorti-triglia-torino-milanoLa sua ricetta per la sfida parla di lui, toscano di Prato, che lavora al VUN – Park Hyatt da 4 anni, da quando ha aperto. Un piatto preparato con ingredienti semplici dove la ricetta toscana della triglia alla livornese, impanata “alla milanese”, si fonde con la salsa gremolada normalmente utilizzata per accompagnare l’ossobuco alla milanese.

Ovvio che se amate le ricette tradizionali come me, non potete non sostenere Pietro Consorti e la sua ricetta che ci fa attraversare l’Italia in pochi bocconi.

Eccolo che si presenta:

Per i curiosi, le triglie alla livornese tradizionali sono preparate con aglio, prezzemolo e salsa di pomodoro, mentre la salsa gremolada si prepara con un trito di prezzemolo e aglio e scorza di limone a dare freschezza.

Ed ecco ora tutti i dettagli della ricetta di Pietro:

Triglia Milano-Livorno
Serves 4
Write a review
Print
- Per la preparazione della” base salsa triglia”
  1. Triglie nostrane piccole 1 kg
  2. Pomodorini 500 g
  3. Sedano 20 g
  4. Gambi di prezzemolo 10
  5. Aglio ½ testa
- Per la preparazione della” Salsa Triglie alla Livornese “
  1. Base salsa triglia 500 g
  2. Triglie nostrane piccole 1kg
  3. Pomodorini 1kg
  4. Peperoncino 2 pz
  5. Aglio 2spicchi
  6. Prezzemolo 15g
  7. Olio di semi 700g
  8. Farina 150g
- Per le triglie “Milano”
  1. Triglie nostrane da 150/200 gr 4 pz
  2. Pane grattato 200 g
  3. Albume q.b.
  4. Burro chiarificato “ inalpi” 700 g
- Per la “ gremolada”
  1. Prezzemolo 5 g
  2. Limone fresco ( solo buccia) 1 pz
  3. Peperoncino brunoise 1 pz
  4. Aglio brunoise 1 pz
  5. Limone candito 1 pz
- Per la preparazione della” base salsa triglia”
  1. Squamare ,viscerare le triglie e togliere branchie e occhi, tagliarle in pezzi e sciacquarle dal sangue. Scaldare dell’olio di oliva in una casseruola e mettere la mezza testa di aglio, i gambi di prezzemolo, il sedano e le triglie, far tostare. Aggiungere i pomodorini tagliati, continuare a tostare. Coprire con acqua e ghiaccio, schiumare e far sobbollire per una ventina di minuti. Passare tutto al colino fine e continuare a ridurre la salsa. Mettere da parte
- Per la preparazione della "salsa triglie alla livornese"
  1. Squamare ,eviscerare le triglie e togliere branchie e occhi, infarinarle e friggerle in olio di semi. Asciugarle su carta assorbente.
  2. Scaldare intanto dell’olio di oliva in cui faremo soffriggere l’aglio tritato e il peperoncino. Aggiungiamo i pomodorini tagliati e stufiamo .Bagnamo con la base salsa triglia e versiamo tutto in una pirofila dove avremo sistemato le triglie .Aggiungere il prezzemolo tritato. Abbattiamo e lasciamo a riposare per due ore. Dopodiché passiamo tutto a un colino fine. Quello che ci interessa è il gusto della salsa. Deciso e concentrato.
  3. Con questo abbiamo chiuso la parte : LIVORNO
- Per le triglie “Milano”
  1. Squamare, eviscerare e togliere la testa delle triglie. Sfilettarle lasciando solo la coda attaccata e spinarle. Panarle solo con un velo di albume e pan grattato. Scaldare il burro chiarificato e friggerle a 160 gradi per 2 minuti e mezzo. Scolarle su carta assorbente.
- Per la “ gremolada”
  1. Preparare un trito fine di aglio , peperoncino, della julienne di prezzemolo ,della buccia di limone a microplane e della brunoise di limone candito .Mescolare con un filo di olio e qualche goccia di limone .
  2. Così chiudiamo la parte : MILANO
Confezionamento del piatto “Milano-Livorno”
  1. Scaldare la salsa “ triglie alla Livornese “ in un pentolino e disporla in un piatto tipo fondina. Una volta cotte le Triglie alla Milanese nel burro chiarificato, appoggiarle sullo specchio di salsa in modo che metà triglia sia affogata nella salsa .Disporre sopra la parte superiore della triglia alla Milanese della Gremolada.
Ricette di Cultura http://www.ricettedicultura.com/
Per sostenere Pietro Consorti con noi, e farci volare tutti a Rimini alla festa della rete – Pietro, per la gara face to face e noi a sostenerlo con tutto il nostro entusiasmo – dovete far viaggiare sui vostri canali social questo link: apritelo e troverete i bottoni per condividere in meno di 2 secondi.

Grazie!

 

 

Zuppetta tiepida di avocado e zucchine

zuppetta-zucchine-e-avocado

Amici del verde e dell’avocado a me! L’ho pensata e desiderata e infine l’ho fatta, questa zuppetta, verde da rifarsi gli occhi e così deliziosamente piena di cose buone per la salute.

zucchine-avocado-cipolla-rossa

Ho giocato con gli abbinamenti di una puntata ormai chiusa di #Sedici, quella di Erbe&Verde: avocado&menta, avocado&lime, avocado&formaggio fresco. Ce li ho messi un po’ tutti, dosando a seconda dell’intensità di ognuno ed ho cercato un compagno per l’avocado che fosse altrettanto dolce e dal gusto non invasivo: l’ho trovato in queste tenerissime zucchine, mentre i fiori sono finiti fritti in padella, a fare da decorazione.

zuppetta-zucchine-avocado

avocado-zucchine-robiola

Il frutto a forma di pera, detto anche “pera alligatore“, probabilmente per la buccia verde e ruvida, fu scoperto in Messico e Guatemala, dove costituiva da sempre alimentazioe di Atzechi e Maya. La parola con il quale veniva definito era “ahuacati“, che significa frutto dell’amore.

zucchine-avocado-menta

 Più che dell’amore può essere definito frutto del benessere, tante e varie sono le proprietà che gli si attribuiscono. La principale catteristica è quella di essere un frutto ricco di grassi buoni, gli Omega3, che riducono il colesterolo nel sangue. In più veicolano gli altri nutrimenti e li fanno assimilare più agevolmente, che sia il betacarotene delle arote o qualche altra vitamina liposolubile. Controlla glicemia e diabete e previene l’invecchiamento grazie ai suoi antiossidanti e quindi non ci sono scuse per tuffarsi in questo mare verde!

Zuppetta di avocado e zucchine
Zuppetta di avocado e zucchine con fiori di zucca, robiolino e mandorle al profumo di menta
Write a review
Print
Prep Time
15 min
Cook Time
25 min
Total Time
40 min
Prep Time
15 min
Cook Time
25 min
Total Time
40 min
Ingredients
  1. 1 avocado
  2. 1 lime
  3. 4-5 zucchine piccoline con i fiori
  4. 30 g circa di cipolla
  5. 5 foglie di menta
  6. 50 g di robiola fresca
  7. una manciata di mandorle a lamelle
  8. q.b. farina
  9. olio extravergine d'oliva
  10. sale
  11. pepe
Instructions
  1. Pulire l'avocado e irrorarlo di succo di lime, dopo avene grattugiato la buccia.
  2. Pulire e tagliare le zucchine, mettendo da parte i fiori tagliati a striscioline.
  3. Tagliare la cipolla finemente e farla dorare in padella con due cucchiai d'olio.
  4. Aggiungere le zucchine e far cuocere finchè non sono tenere.
  5. Mettere nel robot da cucina e frullare assieme alla polpa dell'avocado e alle foglie di menta.
  6. In una padella friggere i fiori a striscioline, leggermente infarinati.
  7. Intiepidire leggermente la zuppetta, regolare di sale - e a piacere di pepe .
  8. Impiattare, deponendo al centro di ogni piatto un cucchiaio di robiolino, girando per far sciogliere e creando un disegno sulla crema verde.
Notes
  1. Aggiungere in ogni piatto i fiori di zucchino fritti e le mandorle a lamelle.
Ricette di Cultura http://www.ricettedicultura.com/
zuppetta-avocado-zucchine

avocado-zucchine-primo-piano

Galette rustica alle ciliegie

galette-crostata-rustica-di-ciliegie

E oserei dire: più rustica di così!
Pensavo che il termine galette si riferisse solo alle crepes salate, e invece questa parola si usa proprio per definire una crostata dal guscio burroso, rustico e poco dolce ad avvolgere la frutta, insomma la cugina di campagna della crostata di città con il bel bordo ricamato e il ripieno liscio.

Manco a dirlo, la galette per me è molto più buona della patinata crostata di marmellata: è ruvida e consistente.

galette rustica ciliegie_1-5_rettang

Per il ripieno ho scelto le ciliegie, già qualche settimana fa, ma adesso potete farla con le ciliegie tardive e le amarene. D’altronde il detto suona così:

Di maggio, ciliegie per assaggio, di giugno ciliegie a pugno.”

Avete già letto quello che ho scritto sulle ciliegie per l’ingrediente del mese di IFood?

galette rustica ciliegie_2_quad

Ci sarebbe ancora tanto da dire… invece vi lascio solo un paio di immagini.

ciliegie_1 ciliegie_2Noterete che sono tutte Madonne, poiché la ciliegia era il corrispettivo paradisiaco della mela, frutto della tentazione e del peccato.

In effetti questa galette rustica è paradisiaca… 😉

galette-rustica ciliegie

Galette rustica con ciliegie
Serves 7
Write a review
Print
Prep Time
30 hr
Cook Time
30 hr
Total Time
1 hr
Prep Time
30 hr
Cook Time
30 hr
Total Time
1 hr
Ingredients
  1. 180 g di farina di grano tenero
  2. 70 g di farina integrale
  3. 60 g di nocciole tritate a farina
  4. 1 cucchiaino di cacao amaro
  5. 80 g di burro
  6. 1 pizzico di sale
  7. 60 g di zucchero di canna
per il ripieno
  1. 300 g di ciliegie
  2. 2 cucchiai di zucchero di canna
  3. 15 ml di vermuth
  4. 1 cucchiaio di maizena
Instructions
  1. Snocciolare le ciliegie, metterle in una padella con lo zucchero e riscaldare finchè tutto lo zucchero non è sciolto.
  2. Bagnare con il vermuth e spolverare sopra la maizena, poi lasciar evaporare a fuoco vivace il liquido in eccesso.
  3. Lasciar intiepidire.
  4. Preparare la crust, impastando insieme le farine con lo zucchero, il cacao e il burro.
  5. Se l'impasto è troppo asciutto aiutarsi con un paio di cucchiai d'acqua.
  6. Formare un panetto e lasciar riposare in frigorifero per almeno mezz'ora.
  7. Stendere la crust su carta da forno, adagiarla poi su una teglia e mettere al centro le ciliegie.
  8. Ripiegare sul ripieno la parte eccedente.
  9. Riscaldare il forno a 180° ed infornare per mezz'ora circa.
Ricette di Cultura http://www.ricettedicultura.com/
 galette rustica ciliegie_4_rettange ancora:

galette rustica ciliegie_6-7_rettang

Translate »
Tre giorni a Parigi